Intervento di stapedectomia

OtoRinoLaringoiatri Associati - dott. fernando mancini, dott.ssa manuela sacchi

(2014 - tutti i diritti riservati©)

Intervento di stapedotomia su orecchio sinistro affetto da otosclerosi.

L'intervento viene eseguito in anestesia locale con assistenza anestesiologica ed eventuale sedazione. l'infiltrazione anestetica prevede un'iniezione di una piccola quantità di anestetico (2-3 cc) nel solco retroauricolare. Attraverso questa via si infiltra anche parte del condotto uditivo esterno che risulterà insensibile quando si eseguirà l'infiltrazione di anestetico all'interno dello stesso. L'operazione dura da 15 a 45 minuti a seconda dell'anatomia dell'orecchio.


Alla fine dell'operazione si riposiziona il lembo timpanomeatale, il chirurgo esegue tests dell'udito del paziente e verifica il miglioramento. Controlla che il paziente non abbia vertigini o segni di irritazione del labirinto. Quindi tampona il condotto uditivo con una spugna riassorbibile (che verrà rimossa dopo 8-10 giorni) e applica una medicazione sull'orecchio.

Dopo l'intervento il paziente dovrà osservare un periodo di immobilità a letto per qualche ora. Alla sera di solito può alzarsi e mangiare. La dimissione dalla Clinica avviene il mattino successivo.

Stampa